Recensione Huawei p40 lite

Huawei p40 Lite, un telefonino per chi si stacca da Google

Si può vivere senza Google e il suo service pack? Assolutamente sì e la ricerca Huawei Technologies Co. Ltd. dalla Cina, lo sta mostrando al mondo intero. All’inzio le perplessità si sono palesate con diffidenze da parte degli utenti del mercato high-tech, in seguito la caparbietà dei tecnici e sviluppatori cinesi ha dimostrato come l’alternativa a Google possa essere ugualmente soddisfacente. Un piccolo passo verso l’autonomia e la pluralità di mercato in ambito di software gestionali. Dalla Silicon Valley quindi nessuna novità, tante da Pechino e la novità si chiama Huawei p40 Lite, un cellulare di fascia media di prezzo che sta raccogliendo ottimi consensi per le peculiarità offerte in una fascia di prezzo dove non è facile mantenere eccellenze soprattutto a livello video e foto. In questa guida analizzeremo ogni singolo aspetto di questo telefono per indirizzarvi meglio verso un probabile acquisto informato e consapevole, strumenti importanti per decidere se l’apparecchio fa per voi oppure no.

Recensione Huawei p40 lite

Il design di Huawei p40 Lite

In questa fase il design dei telefonini si è abbastanza delineata verso standard più o meno simili, almeno dal punto di vista dell’estetica. Così ha scelto anche Huawei, volendo per il suo p40 Lite un design in sintonia con la maggior parte dei brand competitor di mercato, quindi una forma allungata, leggermente tozza per la sua misura tutto sommato contenuta, una larghezza complessiva di 7,6 centimetri smartphone con display in formato 18:9 a tutto schermo. La cornice è nera ed anche Huawei si è allineata con altri brand decidendo un modulo fotografico quadrato posizionato in alto a sinistra, quattro fotocamere di cui parleremo in seguito. I colori della cassa sono davvero stuzzicanti, soprattutto il verde mela e il rosa dedicato a ragazze “stilose”, oppure le opalescenze metallizzate su toni tungsteni e futuristi. Nel complesso l’estetica premia l’azienda cinese che ci conferma il buon gusto nel ralizzare telefonini classici con un pizzico di personalità che non guasta.

Hardware e fotocamera

Il primo punto rivela le vere innovazioni di Huawei che con p40 Lite sceglie il salto di qualità tecnologico pur mantenendosi in una fascia di prezzo contenuta. Il WiFi è Dual Band, il Bluetooth è ora in versione 5.0, il processore Kirin 810 octa core da 2,27 GHz velocizza l’apparecchio, e non di poco, anche grazie alla GPU Mali G52 MP6 da ben 6 GB di RAM. La memoria interna da 128 GB è in tecnologia UFS 2.1, memoria espandibile ma solamente in presenza di nanoMemory di serie originali Huawei. So che molti di voi pensano già al sottobosco degli accessori ‘tarocchi’, è meglio pensarci bene a riguardo per evitare cattivi funzionamenti e perdite di dati importanti, fotografici e video, nonché applicazioni che potrebbero anche smettere di funzionare.

La tecnologia Huawei prevede costi al dettaglio non proibitivi, puntare sull’accessoristica originale esalterà il funzionamento del p40 Lite. Ottimo e reattivo anche il sensore digitale di riconoscimento, posizionato sul lato destro, nel pulsante d’accessione. Dal punto di vista della fotocamera parliamo di un telefono dotato di quattro fotocamere, sostanzialmente simili ai modelli precedenti, in questo ambito l’innovazione aveva già in precedenza puntato in alto, soprattutto in sviluppi video e fotografici.

In ogni caso la camera principale è dotata di 48 megapixel ƒ/1.8 alla quale si aggiungo altri tre sensori per consentire grandangoli, macro o zoomate di ottima qualità. Come la maggior parte degli Smartphone di questa fascia le resa fotografica è eccellente in condizioni di luce ottimale, pecca leggermente nelle foto dopo il tramonto. Parliamo sempre di apparecchi telefonici in fascia di prezzo davvero accessibile a tutti, la resa comunque è tutto sommato buona anche in condizioni di luce scarsa o di foto notturna.

Huawei p40 lite Recensione

Video e display

Dal punto di vista della ripresa video anche il modello p40 Lite non eccelle rispetto ad altri brand di pari fascia, uno sviluppo sul quale Huawei sta lavorando per trovare la centratura ideale. Parliamo comunque di riprese con risoluzione Full HD+ (1080 x 2310 pixel) di qualità più che diginitosa,soprattutto, come per la fotocamera, in condizioni di luce ottimali. Il display è invece davvero accattivante, il vetro non trattiene quasi per nulla le impronte delle dita, i colori sono bilanciati molto bene.

Dal punto di vista delle applicazioni, considerando Huawei come brand trascinatore nello spirito ‘Google free’, gli sviluppatori stanno lavorando alacremente per fornire software sempre più interessanti. L’alternativa al colosso americano regge il confronto con punte di eccellenza, un moto d’orgoglio che punta ad una competitività maggiore, quindi ad un rilascio di applicazioni ottimali. Tutti i social sono inclusi, così come ogni tipologia di applicazione è facilmente rintracciabile attraverso ricerca sulla App Gallery di Huawei, alcune delle quali davvero innovative.

Prezzo d’acquisto e offerta Amazon

Non è l’unico punto forte di questo telefono che ha diverse eccellenze nella sua concezione, ma il prezzo di rilascio sul mercato di quasi trecento euro (anche sulle piattaforme del commercio online) è davvero interessante, ben 70 euro in meno rispetto ai modelli precedenti. In questo Huawei vuole vincere in fascia d’appartenenza con un telefonino ottimo dal punto di vista generale e super dal punto di vista economico, una sfida al ribasso che non sarà facile essere raccolta da tutti i competitor.

Offerta Amazon Colore Crush Green

Huawei P40 Lite Crush Green 6.4" 6gb/128gb Dual Sim
  • Sistema Operativo: Android Open Source 10.0 con...
  • Fotocamera: 48 + 8 + 2 + 2 mp apertura grandangolo...
  • Memoria: 128 GB espandibile con microsd da 256 GB

Offerta Amazon Colore Midnight Black

Huawei P40 Lite Midnight Black 6.4" 6gb/128gb Dual Sim
  • Sistema Operativo: Android Open Source 10.0 con...
  • Fotocamera: 48 + 8 + 2 + 2 mp apertura grandangolo...