• Home »
  • News »
  • Bonus Pc e Tablet 500 euro, come funziona, requisiti e quando parte

Bonus Pc e Tablet 500 euro, come funziona, requisiti e quando parte

Bonus di 500 euro per pc e tablet

Bonus Pc e Tablet 500 euro

Paola Pisano, il Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, ha reso noto che tra i contenuti del decreto di agosto per agevolare ed aiutare le famiglie, è previsto un nuovo bonus, del valore massimo di 500 euro, per l’acquisto di tablet, pc e per riuscire a migliorare la connessione ad internet. Visto, infatti, quanto accaduto a causa del Covid-19 sia per la didattica a distanza che per i vari tipi di smart working, si è ipotizzata la necessità di dare un aiuto concreto alle famiglie per colmare il divario esistente e consentire alla maggior parte delle persone di avere una buona connessione e di essere in possesso di un dispositivo che possa consentire di evitare l’esclusione dal mondo virtuale.

Questo è quanto ha dichiarato il Ministro stesso al Corriere della Sera in un momento storico molto difficile pensando da un lato al nuovo anno scolastico e dall’altro alle problematiche legate alla pandemia che, come si è potuto verificare, non si può dire possa essere stata debellata. La concessione di questo bonus è proprio legata a questa riflessione: agevolare didattica a distanza e smart working nel caso in cui con l’inizio dell’ autunno di dovesse ripresentare la seria problematica della malattia. In questa maniera si agevoleranno quelle famiglie che hanno dovuto, durante il periodo del lock down, un unico dispositivo per tutte le esigenze della famiglia.

A chi spetterà il bonus Tablet Pc ?

Il Ministro Paola Pisano, pur non rivelando ancora i particolari che saranno resi noti più avanti, ha evidenziato che questo bonus è una risposta concreta alle problematiche delle famiglie italiane che hanno avuto non poche difficoltà ad affrontare la chiusura causata dalla pandemia. Il decreto di agosto ha, pertanto, previsto un bonus della consistenza di massimo 500 euro a quelle famiglie che, nella dichiarazione ISEE, non supereranno il reddito di ventimila euro. Questo, continua il Ministro, è un modo per colmare il divario tra le famiglie.

In vista del nuovo anno scolastico, infatti, sarà possibile non solo acquistare dispositivi, strumenti necessari per svolgere altre funzioni, ma anche migliorare o fare una connessione ad internet che possa essere sufficientemente adeguata ai diversi bisogni. Molti studenti, infatti, sono rimasti esclusi dalla didattica a distanza non solo perché non in possesso di dispositivi (anche se diverse scuole hanno ricevuto fondi per poterli mettere a disposizione), ma anche perché non avevano una connessione sufficientemente potente da reggere video collegamenti a volte prolungati.

Quando di potrà richiedere il bonus Pc Tablet ?

Lo stesso Ministro Paola Pisano è a capo del Comitato Banda Larga che ha pensato di prevedere un miliardo e 150 milioni come fondo totale per digitalizzare maggiormente la nostra Italia rendendola indipendente dalle altre nazioni europee. Il bonus PC e tablet è solo la prima parte di questo lavoro che è destinato a migliorare la connessione di tutto il Paese prevedendo anche la banda larga. Le misure, infatti, andranno da un lato alle famiglie e dall’altro ci saranno contributi per migliorare le condizioni delle aziende rendendole maggiormente competitive sul territorio mondiale.

Purtroppo però per cominciare a comprendere meglio quali saranno i dettagli più specifici per accedere al bonus e per poterlo poi concretamente spendere bisognerà attendere il mese di settembre che, d’altra parte, arriverà in un lampo. Le spese saranno in parte coperte dal Recovery fund perché anche la Commissione europea ha condiviso che questa iniziativa potesse essere ritenuta legittima come momento di ulteriore aiuto e sostegno alle famiglie.

Sarà il governo stesso, più in avanti, a dare informazioni più precise, ma dalle indiscrezioni che stanno venendo fuori è chiaro che sarà necessaria una ripartizione della somma. Dei 500 euro, che molto probabilmente verranno erogati sotto forma di voucher, 200 saranno destinati al miglioramento della connessione prevedendo anche una banda ultra-larga, mentre i restanti 300 saranno utilizzabili per l’acquisto di dispositivi tecnologici quali pc o tablet.

Un’iniziativa lodevole e molto importante che non solo consentirà alle famiglie ed alle imprese di dotarsi di strumenti sempre più adeguati, ma che permetterà anche, in un mondo sempre più connesso e globalizzato, a chiunque di restare in contatto con il resto del pianeta sperando, tuttavia, che non sia la pandemia, ma il puro piacere a portare italiani e non a passare tanto tempo davanti ai computer.

Per ricapitolare

Per avere un’idea chiara di quanto detto è importante ricordare alcune cose. Da settembre sarà reso disponibile un bonus del Governo che consentirà di migliorare le connessioni ed acquistare dispositivi tecnologici. Il bonus di 500 euro (200 per la connessione e 300 per il dispositivo) sarà acquisibile da quelle famiglie con un reddito ISEE inferiore a ventimila euro. A breve, tuttavia, usciranno disposizioni più precise per comprendere quali saranno le modalità per accedere a questo voucher insieme ai tempi, alle modalità ed alle scadenze per potervi accedere.